Cooperative sociali di tipo b

minima del 30% dei soggetti svantaggiati presenti in una cooperativa sociale di tipo b).

Al riguardo, ci sembra coerente l'interpretazione data dalla Direzione Generale competente, cioè la definizione dell'arco temporale di 12 mesi durante i quali, pur verificandosi la non permanenza dei requisiti del 30 % della base dei soggetti svantaggiati rispetto ai lavoratori normodotati, la cooperativa non decade dai benefici contributivi previsti dalla legislazione vigente.

Va da se che, oltre tale periodo temporale, se la percentuale del 30 % dei soggetti svantaggiati non viene riconosciuta, la cooperativa non potrà vantare alcun beneficio contributivo previsto per detti soggetti.

SCARICA IL DOCUMENTO  scarica