Certificazione annuale di bilancio

Secondo l'articolo 11 del D. Lgs. 2 agosto 2002, n. 220 gli enti cooperativi e i loro consorzi, con un valore della produzione superiore a 60 milioni di euro o con riserve indivisibili superiori a 4 milioni di euro o con prestiti e conferimenti di soci finanziatori superiori a 2 milioni di euro, sono assoggettati alla certificazione annuale del bilancio per opera di una società di revisione in possesso dei requisiti di cui all'articolo 15 della Legge 31 gennaio 1992, n. 59.

Presupposti per la certificazione di bilancio di enti cooperativi e loro consorzi




Valore della produzione


Riserve indivisibili


Prestiti e conferimenti di soci finanziatori


EURO


> 60 milioni


> 4 milioni


> 2 milioni


LIRE


> 116.176.200.000


> 7.745.080.000


> 3.872.540.000

La relazione di certificazione è un atto complementare alla vigilanza e viene allegata al progetto di bilancio da sottoporre all'approvazione dell'assemblea dei soci.

L'ente cooperativo che non richiede la certificazione di bilancio può essere sottoposto alla gestione commissariale di cui all'articolo 2543 del codice civile; in tal caso il commissario rimane in carica fino al perfezionamento dell'incarico a una società di revisione.
Per le convenzioni che l'AGCI ha stipulato con alcune società di revisione si veda www.agci.it